Comunicati Stampa

4 Aprile 2022

TERAMO | AL VIA I LAVORI DI RESTAURO E VALORIZZAZIONE DELL’AREA ARCHEOLOGICA DI LARGO MADONNA DELLE GRAZIE

È di questi giorni la consegna dei lavori di restauro, riqualificazione e valorizzazione dell’area archeologica della Madonna delle Grazie, uno dei luoghi maggiormente identitari della città di Teramo, ma anche meno valorizzati soprattutto in rapporto alla città stessa.

 

I lavori sono stati finanziati dal Ministero della Cultura per un importo pari a un milione di euro e saranno attuati dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara, già responsabile del territorio prima dell’istituzione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di L’Aquila e Teramo.

 

Il progetto, redatto dall’architetto Nicola Di Biase, prevede la rimozione dell’attuale copertura, risalente agli anni Novanta del secolo scorso. Sarà sostituita con una nuova e più leggera struttura specchiante di circa 1.280 metri quadrati, una tra le più grandi d’Europa, che consentirà di ampliare, nel gioco di riflessi che si creeranno, la spazialità del luogo, non più precluso alla libera fruizione anche grazie alla rimozione della recinzione. “Tutto ciò permetterà di restituire alla città un vero parco archeologico urbano, un luogo da vivere quotidianamente, un luogo di incontro nel verde e fra la vestigia della nostra storia, che in questo modo si attualizza” dichiara Rosaria Mencarelli, Soprintendente delle province di Chieti e Pescara.

 

 “E’ il primo esempio di recupero degli spazi aperti, dei vuoti che si riempiono di vita, centri di aggregazione della comunità – aggiunge Cristina Collettini, Soprintendente delle province di L’Aquila e Teramo – . La prossima sfida sarà Piazza Sant’Anna, dove sulla stessa scia di questo intervento si cercherà di rendere nuovamente fruibile tanto l’area archeologica quanto lo slargo urbano con una nuova idea di copertura che diventa piazza sopraelevata”.

 

Si tratta  quindi di un eccellente esempio di collaborazione tra le Istituzioni del Ministero della Cultura, che vede come Responsabile Unico del Procedimento l’architetto Antonio Zunno della Soprintendenza ABAP per le province di Brindisi e Lecce, come direttore dei lavori l’architetto Roberto Orsatti della Soprintendenza ABAP per le province di Chieti e Pescara e la collaborazione dei funzionari competenti per territorio della Soprintendenza ABAP per le province di L’Aquila e Teramo, l’archeologa dott.ssa Gilda Assenti e architetto Antonio Mellano.

 

I lavori saranno eseguiti dal Consorzio stabile Rennova s.c.ar.l. di Teramo e dovranno essere completati entro l’aprile del 2023.

 

TERAMO | AL VIA I LAVORI DI RESTAURO E VALORIZZAZIONE DELL’AREA ARCHEOLOGICA DI LARGO MADONNA DELLE GRAZIE

Ultimi articoli

News 16 Novembre 2022

VISITA GUIDATA AL NUOVO CENTRO DI PRODUZIONE DEL VINO COTTO ROCCAMONTEPIANO (CH)

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara, Area V – “Patrimonio Demoetnoantropologico” organizza, nell’ambito del “Piano di Valorizzazione 2022” del Ministero della Cultura, l’apertura straordinaria del nuovo Centro di produzione del vino cotto, a Roccamontepiano (CH), sabato 19 novembre dalle 14.

Avvisi e Bandi 2022 15 Novembre 2022

AVVISO AGLI OPERATORI ECONOMICI​

Si avvisano tutti gli operatori economici interessati a svolgere lavori e servizi (anche servizi attinenti l’architettura e l’ingegneria), che la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara svolgerà tutte procedure di affidamento diretto avvalendosi del portale del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA).

News 15 Novembre 2022

ARI | CHIESA DELLA MADONNA DELLE GRAZIE. IL RESTAURO DEGLI APPARATI DECORATIVI

La Soprintendenza organizza, nell’ambito del “Piano di Valorizzazione 2022” del Ministero della Cultura, l’apertura straordinaria della chiesa della Madonna delle Grazie ad Ari (Ch) per raccontare il restauro degli apparati decorativi.

News 9 Novembre 2022

A NOVEMBRE VISITE GUIDATE GRATUITE NEI MUSEI ETNOANTROPOLOGICI

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara, Area V – “Patrimonio Demoetnoantropologico” organizza, nell’ambito del “Piano di Valorizzazione 2022” del Ministero della Cultura, l’apertura straordinaria di alcuni musei etnoantropologici delle due province, che custodiscono oggetti e segni della cultura contadina, con particolare riferimento alla produzione vitivinicola e olearia.

torna all'inizio del contenuto