Comunicati Stampa

18 Febbraio 2022

TARANTA PELIGNA (CH) | DISPONIBILI 250.000,00 EURO PER IL RESTAURO DELLA EX CHIESA DI SAN BIAGIO

Il Ministero della Cultura ha assegnato con procedura d’urgenza alla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Chieti e Pescara la somma di 250.000, 00 euro per il recupero e il restauro della ex Chiesa di san Biagio. L’intervento, necessario da tempo viste le condizioni di conservazione dei resti del monumento, è stato fortemente voluto dalla Soprintendete Rosaria Mencarelli in considerazione dell’importanza che l’edificio riveste nel contesto e nella tradizione locale. “L’intervento era ormai irrinunciabile, non solo per evidenti motivi conservativi ma anche per il valore identitario che la comunità locale riconosce alla chiesa. San Biagio è infatti protettore dei lanieri e sappiamo  quanto sia stata importante la produzione di questi manufatti a Taranta; tanto importante  da indurre la Soprintendenza a proporre la dichiarazione di  interesse culturale per l’antico Lanificio Merlino. Così – continua la Soprintendente –  si instaura un circuito virtuoso di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale  e della tradizione artigianale, una tra le più antiche e rinomate  d’Abruzzo, che speriamo possa tornare ad avere l’impulso che merita. Ora ci attendiamo che il fattivo sostegno della comunità locale sappia supportare e mantenere vivo  questo processo virtuoso ”.

San Biagio

Il Sindaco Gian Paolo Rosato: “Il sito di san Biagio è l’anima del paese, anche perché ha incarnato il fascino, la storia e lo spirito di Taranta e di tutta la valle Aventino: la costruzione sulla via della lana, la bellezza del rinascimento, la distruzione del 900. Dare nuova vita al sito, avere la consapevolezza della sua messa in sicurezza e della nuova valorizzazione è una vera gioia per tutta la comunità, possibile grazie al saper immaginare,  programmare e al percorso costruito assieme alla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Chieti e Pescara.”

 

I lavori saranno avviati dopo aver completato la necessaria fase progettuale e realizzati sotto la guida dell’Architetto Roberto Orsatti, funzionario della Soprintendenza e Responsabile del Procedimento.

Ufficio Comunicazione 

TARANTA PELIGNA (CH) | DISPONIBILI 250.000,00 EURO PER IL RESTAURO DELLA EX CHIESA DI SAN BIAGIO

Ultimi articoli

News 16 Novembre 2022

VISITA GUIDATA AL NUOVO CENTRO DI PRODUZIONE DEL VINO COTTO ROCCAMONTEPIANO (CH)

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara, Area V – “Patrimonio Demoetnoantropologico” organizza, nell’ambito del “Piano di Valorizzazione 2022” del Ministero della Cultura, l’apertura straordinaria del nuovo Centro di produzione del vino cotto, a Roccamontepiano (CH), sabato 19 novembre dalle 14.

Avvisi e Bandi 2022 15 Novembre 2022

AVVISO AGLI OPERATORI ECONOMICI​

Si avvisano tutti gli operatori economici interessati a svolgere lavori e servizi (anche servizi attinenti l’architettura e l’ingegneria), che la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara svolgerà tutte procedure di affidamento diretto avvalendosi del portale del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA).

News 15 Novembre 2022

ARI | CHIESA DELLA MADONNA DELLE GRAZIE. IL RESTAURO DEGLI APPARATI DECORATIVI

La Soprintendenza organizza, nell’ambito del “Piano di Valorizzazione 2022” del Ministero della Cultura, l’apertura straordinaria della chiesa della Madonna delle Grazie ad Ari (Ch) per raccontare il restauro degli apparati decorativi.

News 9 Novembre 2022

A NOVEMBRE VISITE GUIDATE GRATUITE NEI MUSEI ETNOANTROPOLOGICI

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara, Area V – “Patrimonio Demoetnoantropologico” organizza, nell’ambito del “Piano di Valorizzazione 2022” del Ministero della Cultura, l’apertura straordinaria di alcuni musei etnoantropologici delle due province, che custodiscono oggetti e segni della cultura contadina, con particolare riferimento alla produzione vitivinicola e olearia.

torna all'inizio del contenuto